giovedì 17 dicembre 2009

Oliver Twist - Charles Dickens

More about Oliver Twist

Non è stato facile; è bellissimo, per carità, ma leggerlo in inglese è stata dura.
A parte le tante parole scritte in dialetto volgare, anche l'inglese dei primi dell'Ottocento non è facilissimo da digerire.
Infatti c'ho messo un po' a finirlo.
Una volta abituata al ritmo e ai vari wot o yer o haste, sono arrivata in fondo.
La storia la conoscevo, anche se non mi ricordavo il finale, lo ammetto.
Indimenticabili alcuni personaggi, ma la cosa che mi ha colpito di più è stata la durissima condanna e il sarcasmo che si leggevano nelle parole di Dickens quando descriveva la situazione dei poveri orfanelli inglesi e la noncuranza e la cattiveria di coloro che avrebbero dovuto proteggerli e sfamarli.
Spettacolare l'ultima parte quando Sikes atterrito scappa dal fantasma di Nancy; incredibile la fuga e la sua fine. Un romanzo d'azione da far invidia a certi film americani di oggi.
Da rileggere senz'altro, in italiano, però.

Nessun commento:

Posta un commento

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails