mercoledì 30 settembre 2009

Just wondering

Leggendo clandestinamente "The girl who played with fire", mi ritrovo fra megaspese all'IKEA con tanto di descrizione dei prodotti acquistati e pagine e pagine dedicate al teorema di Pitagora e altri cazzi e mi chiedo quando verremo al dunque.

Hai un momento Dio?

Vorrei proprio sapere quello che pensa di persone che vanno sempre in chiesa a pregare e poi pensano esclusivamente al proprio tornaconto personale e/o economico, anche a discapito di chi ha intenzione di fare del bene agli altri. 
A te invece vorrei dire che sei veramente una persona affetta da una piccineria e un'avariza (sia in senso stretto che in senso lato) sorprendenti, che non ho mai trovato in nessun altro essere umano e che anche se sono incazzata come una bestia e vorrei augurarti le peggiori cose, siccome sono una Signora, non lo faccio perchè ho più cervello di quanto ne potrai mai sognare e siccome in genere lo uso parecchio, mi rendo conto che augurarti di peggio non è possibile perchè per avere una vita più vuota di quella che hai ora, dovresti essere un cadavere.
Stronza.

martedì 29 settembre 2009

A qualcuno fischiano le orecchie?

"La morale è una convenzione privata; il decoro è una faccenda pubblica: qualsiasi licenza allo scoperto m'ha fatto sempre l'effetto d'un'ostentazione di bassa lega"
Marguerite Yourcenar - Memorie di Adriano


"Forse è tutto il mondo, che sta diventando così", pensò l'uomo, "Con meno librerie a più negozi di cellulari"
Flavio Soriga - L'amore a Londra e in altri luoghi

domenica 27 settembre 2009

Vade retro!

Volevo dire al Signor Ingvar Kamprad che credo fermamente che i suoi magazzini siano opera del demonio, fatti per tentare noi povere e deboli creature.
Tutte le volte che per caso ci finisco dentro, riesco sempre a comprare qualcosa di totalmente inutile.
Per esempio, se oggi mi avessero costretto ad andar lì per acquistare delle cornici, sono sicura che sarei uscita fuori avendo speso un capitale in accessori da cucina.
Che, per carità, a qualcuno saranno anche utilissimi, ma non a me, che al massimo cucino il thè.
Comunque, caro il mio signor Ingvard, detto fra noi..... le tazze Trivsam sono una figata!

Uomini che odiano le donne



Carino. Affrettato, ma carino.
Inutile dire che il libro era meglio, per cui non lo dirò.
Però una cosa la dico.
Adoro assolutamente i rumori di sottofondo che hanno usato i tecnici del suono, ditemi che sono malata, ma è così. Sono diversi dagli altri film.
E poi dico anche un altra cosa:
Lisbeth Salander è fighissima.
Per la gioia di Ste ho regalato a mio babbo il secondo libro della trilogia, così me lo passa prima che esca il secondo episodio.

Comunque da questo film ho tratto un grande insegnamento: la mia Nikon ha bisogno di un iMac.
Anche io ho bisogno di un iMac. Disperatamente.

sabato 26 settembre 2009

Si diceva

Intanto ho aperto le finestre per far entrare un po' d'aria, tinteggiato le pareti (ma sicuramente darò un'altra passata), messo i mobili e attaccato qualche quadro.
Il nome nel campanello c'è, qualche segno di riconoscimento anche.
Chi viene dall'altro sa già, per quelli nuovi premetto che qui, più che altro, si parla di libri e cazzate e qualche volta di foto o di altro.
Benvenuti.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails