giovedì 30 dicembre 2010

Riepilogando (un anno di lettura)/2


Manca ancora un giorno alla fine dell'anno, ma essendo in partenza domani, dubito che riuscirò a finire un altro libro, quindi è giunto il momento di tirare le somme:

Primo libro letto nel 2010: A Hollywood ending - Robyn Sisman (4 palle su 5)
Ultimo libro letto nel 2010: Il diavolo veste Prada - Lauren Weisberger (2 palle su 5)

Totale libri letti nel 2010: 96 (68 nel 2009); mi ero riproposta di arrivare a 100, era l'anno buono, ma il cambiamento di lavoro mi ha bloccata. Peccato, credo che mai più ci andrò neanche vicina, ma chi vivrà...

Totale pagine lette nel 2010: 32511 (27223 nel 2009)

Libri riletti: Lover Mine (J.R.Ward) (solo uno, sì - ma devo confessare di averlo anche ri-ri-letto)

Classici letti: Romeo e Giulietta (Shakespeare), Three man in a boat (J.K. Jerome), Noi, i ragazzi dello zoo di BErlino (Christiane F.), Il piccolo principe (A.de Saint-Exupéry), Gomorra (R. Saviano), Breakfast at Tiffany's (Truman Capote), Persuasion (J. Austen) - pochissimi. 


5 palle sono andate a: Romeo e Giulietta (W. Shakespeare), Me talk pretty one day (D. Sedaris), The secret life of bees (S.M. Kidd), L'eleganza del riccio (M. Barbery), Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino (Christiane F.), Lucchetti Babbani e medaglioni magici (I. Katerinov), Gomorra (R. Saviano), Lover Mine (J.R.Ward), Three man in a boat (J.K. Jerome), The book thief (M. Zusak), Harry Potter and the sorcerer's stone (J.K. Rowling).

Considerazioni: rispetto all'anno scorso dove J.D. Robb imperava sia nelle riletture che nelle preferenze, quest'anno, nisba. Non perchè abbia smesso di leggerla, anzi, ma perchè gli ultimi libri sono un po' così.
Troppi pochi classici, anche quest'anno. 

E poi vorrei fare una classifica dei 5 palle in ordine di bellezza:
Stravince l'anno letterario.....

  1.  The book thief (M. Zusak)
  2.  L'eleganza del riccio (M. Barbery)
  3.  Lover Mine (J.R.Ward)
  4.  Me talk pretty one day (D. Sedaris)
  5.  The secret life of bees (S.M.Kidd)
  6.  Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino (Christiane F.)
  7.  Gomorra (R. Saviano)
  8.  Harry Potter and the sorcerer's stone (J.K. Rowling)
  9.  Three man in a boat (J.K. Jerome)
  10.  Romeo e Giulietta (Shakespeare)
  11.  Lucchetti Babbani e medaglioni magici (I. Katerinov)

mercoledì 29 dicembre 2010

Il diavolo veste Prada - Lauren Weisberger

More about Il diavolo veste Prada

L'unico libro che abbia mai letto di cui sia più bello il film.
Ho detto tutto.

domenica 26 dicembre 2010

La terra dei cachi / 2 (39/54)

(all rights reserved)

Frozen kaki's (39/54)



My first bokeh




venerdì 24 dicembre 2010

Merry Christmas to every one



Anche quest'anno l'abbiamo portato a casa. Auguri a tutti.

martedì 7 dicembre 2010

Luciana Littizzetto

Li voglio vedere tutti all'inferno che spengono le fiamme col culo.
(Anche io.)

sabato 4 dicembre 2010

In punta di piedi - Nathalie

World Wide Phenomenon (35 e 36/54)

Very cold and rainy days... frozen creativity, but my first order on Amazon.it is finally here.....

(all rights reserved)

Best dedication Ever (35/54)



Wingardium leviosa  (36/54)


World Wide Phenomenon

Ellis Island - Kate Kerrigan

More about Ellis Island

Tristeza e amareza.
Questo è l'ultimo libro che avevo comprato a Londra.
Finito qursto, finite le vacanze.
Quindi, tocca ripartire - una bella notizia.
Letterariamente parlando è un libro che promette bene ma poi sfuma come il fumo di sigaretta al vento.
Il finale in pratica non esiste, sentimenti sofferenti al centro e poi più niente; si aspetta invano che succeda qualcosa - solo che non succede niente.
La protagonista si rassegna a vivere una vita di m. e THE END.
Quindi, moltro povero; ho dato due stelline su 5 solo perchè prometteva bene.

giovedì 25 novembre 2010

L'anno che verrà (34/54)

New Agenda (34/54) (all rights reserved)



L'anno che verrà



2011

domenica 21 novembre 2010

Harry Potter e i doni della morte - Parte I

Bello bello.
Ma bello bello bello.
Forse il primo film di tutta la serie da cui non sono uscita dicendo "manca questo o quello"; adrenalinico e in alcuni tratti persino pauroso; intenso e con Ron che è cresciuto a dismisura.
Niente paragoni col libro - inarrivabile.
Ma un bel film davvero.

Quasi quasi torno a vederlo.....


martedì 16 novembre 2010

E' arrivata

E' arrivata la cazzata.
Ovviamente fatta da me.
Spero solo di non aver seguito la tradizione delle tre.
Si perchè in genere io non mi limito a fare una cazzata sola.
Raddoppio sempre e poi non c'è due senza tre e il quarto vaffanculo.
Chi legge scusi il torpiloquio, ma quando mi capitano queste giornate - a lavoro specialmente - mi sparerei in bocca per dimostrare quanto mi dispiace.
Forse sarebbe un po' esagerato, però.
Tutto quel sangue sparso sulla scrivania.
Poi al signora delle pulizie mi maledirebbe per l'eternità.
Niente pistola allora.
Tiro fuori il flagello?

domenica 14 novembre 2010

Waiting for

Accio November 19th (all rights reserved)

Dirò la verità: ho avuto un sacco di problemi a scattare queste foto: noise, light, editing.... insomma, 'na ca@@ta. Non sono per niente soddisfatta, avevo in mente tutt'altra cosa.

The Social Network



Ovvero, come un ragazzetto brutto, brufoloso, americano e con la faccia a cece lesso, dà vita all'invenzione del secolo perchè la ragazza lo aveva mollato con l'accusa di essere un cazzone (quale, obiettivamente, era).
Il film è carino, veloce, per niente noioso - il protagonista è credibilissimo, tanto che ho sentito l'esigenza di vedere la faccia del vero Mark Zuckerberg.
Markuccio, in qualunque momento sentissi il bisogno di regalare uno dei tuoi milioni, io sono qui - a disposizione.
Mi immolo volentieri per la causa.

venerdì 12 novembre 2010

Constance - Rosie Thomas

More about Constance

Una cosa bella di questo libro è che l'ho pagato una sterlina in una libreria di libri usati in Charing Cross (e scusate se mi vanto di conoscere Londra come camera mia, ma così è - se vi pare. E anche se non vi pare. Tzè); il resto è poca roba. La storia non è malissimo, una ragazzina adottata da una famiglia concentrata sulla figlia maggiore, sorda; lei che si innamora del marito della sorella, il marito della sorella che si innamora di lei, una vita separati e poco altro. Il lieto fine c'è, ma è stato talmente privo di emozioni il libro, con una storia parallela di cui francamente ho capito poco il senso che anche il finale non ha creato particolare tumulto.
Niente di che.
Una bella citazione però:
She had an English boyfriend who called her more often than she needed to hear from him, a savings account, a mobile phone, an Oyster Card, and a place to live that made her feel as if she was in a movie. She was a London girl.
Yep.

giovedì 11 novembre 2010

Jane Austen

"My characters shall have, after a little trouble, all that they desire.”



mercoledì 10 novembre 2010

Già mi pento

Premessa:
si è rotto l'ebook reader (sì, di nuovo).
L'ho inviato in assistenza (sì, di nuovo).
Dopo lungo penare hanno esaminato il corpo ed hanno decretato che il decesso era dovuto a causa esterne e non a difetti di fabbrica.
Quindi avrei dovuto pagare per la riparazione.
Non avendo prove che sostenevano il contrario, ho dovuto soccombere.
Ho riflettutto un po' e visto che è un regalo e mi scoccia butterlo via così ho deciso per la riparazione.
Quindi:
Ora dall'assistenza mi dicono che "vi sono delle difficoltà nel reperimento dei pezzi di ricambio".
Ma che contano di averli entro 10 giorni.
Dopo di chè provvederanno ad una "sollecita riparazione".

'Sticazzi come direbbero a Oxford.

p.s. se volete consigli su quale ereader NON comprare scrivetemi in privato.

lunedì 8 novembre 2010

Autunno

Golden season (32/54) (all rights reserved)


































Vinsantiera



































Editing Choices

Bustine dello zucchero/5

Se un uomo non è disposto ad affrontare qualche rischio per le sue opinioni, o le sue opinioni non valgono niente o non vale niente lui.      - Ezra Pound.

sabato 6 novembre 2010

Indulgence in Death - J.D. Robb

More about Indulgence In Death

Mh.
Dunque.
La verità è che dopo averlo finito sono andata a vedere le ultime recensioni degli ultimi libri di questa serie. Diciamo che per trovare 5 palle bisogna andare un po' indietro; all'ultimo avevo dato 4 palle, ma per averne 5 bisogna andare a febbraio 2009.
Non un buon segno.
Non che il libro sia brutto, ma il caso è poco avvincente ed è tanto che a livello erpsnale, Eve e Roarke sono un po' fermi.
L'inizio è carino, ma il cadavere anche quando sono in vacanza, mi ha fatto pensare alla Signora in Giallo. Che Eve sia come Jessica Fletcher? Che porto un po' (diciamolo) sfiga?
Insomma, la morta nel bosco ha rovinato un po' tutto; se la poteva risparmiare.
Anche i co-protagonisti. Peabody e McNab oramai anche loro sono fermi da mo'; Nadine non pervenuta. Mira sempre la solita.
Ci infila dentro altri due Detective di cui avevamo appena sentito parlare.
Che forse ha qualcosa in mente per Dave Baxter?
Mah.
No, non mi ha convinto, a malincuore ho dato 3 palle. E' vero che febbraio è vicino, ma se deve continuare così preferisco che scriva un solo libro all'anno, ma di quelli belli.

...

... scherzavo. C'è.

Elucubrazioni

Sarò razzista, ma trovo chi non si preoccupa seriamente dell'ambiente, e fa nel suo piccolo tutto quello che può, veramente stupido.
Senza eccezioni.

Le soddisfazioni della vita

Colazione con macine e paracetamolo.
Cosa voglio di più?

(chi scrive "Un lucano" sarà esiliato per sempre.)

mercoledì 3 novembre 2010

Bustine dello Zucchero/4

Uccidi un uomo e sei un assassino.
Uccidine milioni e sei un conquistatore.
Uccidili tutti e sei Dio.
(Jean Rosand)
(In effetti.)
(P.S. non c'entra niente, ma Indulgence in Death è nelle mie mani grazie alla Iena (temporaneamente)Arancione. Aver tempo di legerlo non sarebbe male)

lunedì 1 novembre 2010

Ancora lui, Adriano (31/54)

Splendido week end passato - tra l'altro - a visitare Villa Adriana, vicino Tivoli.
La guida ci portava in giro ed a me tornava in mente quel capolavoro - ed avevo l'illusione di aver conosciuto Adriano personalmente.
Mentre gli altri, erano solo turisti.

Hadrian's strolling wall (31/54)



One night (I was eleven years old at the time) he came and shook me from my sleep and announced, with the same grumbling laconism that he would have employed to predict a good harvest to his tenants, that I should rule the world.

Teatro Marittimo

Fino a oggi, tutti i popoli sono periti per mancanza di generosità: Sparta sarebbe sopravvissuta più a lungo se avesse interessato gli iloti alla sua sopravvivenza. [...] Tenevo a che la più diseredata delle creature, lo schiavo che sgombra le cloache delle città, il barbaro che si aggira minaccioso alle frontiere, avessero interesse a veder durare Roma.


Fondare biblioteche è un po' come costruire ancora granai pubblici: ammassare riserve contro l'inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.

Ho cercato la libertà più che la potenza, e quest'ultima soltanto perché, in parte, secondava la libertà.

(Tutte le citazioni sono di Marguerite Yourcenar - Momorie di Adriano)

Mi sfugge

Perchè anche le cose più semplici, in Italia diventino complicatissime, mi sfugge.
(Tipo, ad esempio, l'attivazione di domiciliazioni bancarie on line)

venerdì 29 ottobre 2010

La Zucca

Fatta!



e poi: cosa mi chiedi "Sei impegnata" se quando ti rispondo "Si, devo fare due contratti per martedì" mi dici "Allora questo mi fai anche questo per stasera?" o forse la tua era una domanda retorica?!?

Attenzione: sfogo!

Oggi tocca al corriere nazionale (non faccio nomi, per evitare querele) che ha i camioncini tutti rossi, il cui nome inizia con la B e finisce per artolini.
Ecco.
Prenotato un ritiro (già pagato) mercoledì sera, via internet.
Confermato giovedì mattina, via telefono con la frase "Mi raccomando, che sia entro le 9.30, è importante."
Sisi.
Alle 11.00 il corriere doveva ancora passare.
Chiamo.
Il telefono squilla 5 minuti e 30 secondi circa. Non è tanto per dire.
Chiedo lumi.
Sicuramente passerà entro le 12,00, è un po' in ritardo.
Alle 12.30 nienre. Richiamo.
Il telefono squilla altri 5 minuti buoni.
Ha avuto un contrattempo, passa alle 13.00 in punto.
Alle 14,45 richiamo.
Testuali parole: "L'hanno butteto fuori dal centro storico*, può rientrare solo dopo le 15.30"
Mi raccomando, faccio io, poi devo uscire.
Sisi.
Alle 16,45 richiamo.
Il telefono squilla 8.50 minuti (si, quando mi incazzo sono molto tenace).
C'è traffico, ma arriva fra un quarto d'ora al massimo**.
E' arrivato alle 18,15.

Se lo portavo alla posta camminando sulle mani facevo prima.
______________________________________________________________


*speriamo a calci in culo.
** forse intendeva Massimo Decimo Meridio.
______________________________________________________________

Non dirò una parola sulla vergogna a cui ci sta sottoponendo ancora una volta quell'uomo lì, quello malato che governa, purtroppo, il nostro paese. Veramente non ho più forza. Vorrei solo vedere in faccia uno di quelli che lo votano sempre, per sapere che giustificazioni dà o a cosa si aggrappa.

Follie

All'inizio era l'animalino (che ho soppresso). Poi la fattoria (che ho bruciato). poi il ristorante (che ho fatto saltare in aria). Poi l'hotel (che è ancora lì, a farsi mangiare dai ratti). Poi il negozio di vestiti nel centro commerciale (a cui mi dedico quotidianamente). Ora anche il negozio di cioccolato!.
No, il negozio di cioccolato, no.
Mi chiedo perchè nessuno abbia pensato all'ospedale!

giovedì 28 ottobre 2010

Sopravvissuta

La prima cena dello studio è andata. Non noia mortale ma preferivo stare a casa con la borsa dell'acqua calda.
Ma la cosa agghiacciante è che mi hanno raccontato delle "cene degli auguri" che ogni anno il capo indice (a sue spese - almeno quello) in super mega ristoranti di lusso con dress code.
Ecco, proprio per quel giorno lì mi auguro un bel raffreddore.
Non gliela faccio.

mercoledì 27 ottobre 2010

Bustine dello zucchero/4

Un genitore saggio lascia che i figli commettano degli errori.
E' bene che una volta ogno tanto si brucino le dita. Gandhi

(Bisognerebbe farlo sapere a mia cognata. Chi ci pensa?)

lunedì 25 ottobre 2010

Rosso Relativo (30/54)

Old necklace (30/54)


Bustine dello zucchero/3

Il difficile non è essere intelligenti, ma sembrarlo.
L. de Clapiers de Veuvenargues

(Avrei detto il contrario. LaFrancy)

domenica 24 ottobre 2010

Heart of gold - Jessica Bird

More about Heart of Gold

L'inizio è decisamente migliore della fine; ho l'impressione che la Bird/Ward sia molto più ispirata quando scrive della Black Dagger Brotherwood che di altro; che quando scrive di altro, dopo un po' si stanchi e tiri via il libro.

Ma come dicono ad Amici, è una mia opinione.

In fase di studio

Quando ero bambina lo facevamo sempre, d'estate.
Aprivamo una zucca scavandola fino a svuotarla del tutto e poi disegnavamo la faccia più terrificante possibile.
Mettevamo una candela dentro e la lasciavamo in giardino per tutta la notte, guardandola elettrizzati da lontano.

Ora si chiama Halloween ed è al posto della festa di Ognissanti.

Intanto me la studio, poi vediamo.



venerdì 22 ottobre 2010

Le bustine dello zucchero/1 e 2

Una delle cose belle nel nuovo posto di lavoro è la stanzina dove ci sono thè e caffè a iosa - e gratis.
Un'altra delle cose belle è che nelle bustine di zucchero da usare (sempre a iosa e sempre gratis) ci sono stampate delle chiose citazioni celebri. Come nei baci perugina, ma meno smielate.

Queste le due di oggi (rispettivamente thè delle 11 e caffè delle 2):

C'è solo un modo di dimenticare il tempo: impiegarlo. - Charles Boudlaire

Quando nel dolore si hanno compagni che lo condividono, l'animo può superare molte sofferenze. William Shakespeare.


(Shakespeare secondo me porta un po' sfiga. LaFrancy)

mercoledì 20 ottobre 2010

Ecco perchè piove

Oggi la Sciaguattata mi ha perfino salutato, sbattendo qualcosa sulla mia scrivania per attirare la mia attenzione e mugugnando qualcosa tipo "A domani".
Ma stava male, non devo montarmi la testa.

domenica 17 ottobre 2010

Vi spio

Dando un occhiata alla geolocalizzazione di Ottobre, scopro che, come gli altri mesi, ci sono delle visite stabili da strane parti del mondo; sono abbastanza sicura di sapere chi è che legge da Honk Kong*, dalla California e dai Paesi Bassi.
Ma sono molto curiosa di conoscere che è che mi visita regolarmente dal Regno Unito (da un luogo sconosciuto) e chi regolarmente legge da Lille (Francia).
Non che voglia un coming out collettivo, per carità, se uno segue in maniera anonima va benissimo, ma sono curiosa, tutto qui.
Un commento con su scritto, "Ciao da Reading", oppure "Bonjour da parte di Tizia", sarebbe molto gradito.
Comunque grazie.



*Rachel: I'm just wandering about foreign blog's visitors - I'm pretty sure about who's reading from HK ;)

Vorrei essere un vigile

Quando per strada vedo gente che guida come se fosse ubriaca perhè parla al telefonino o perchè scrive messaggi.
E quando suoni il clacson per attirare la loro attenzione sulle minkiate che stanno facendo, hanno anche il coraggio di mandarti a quel paese.
Anzi, più che un vigile, vorrei essere due metri e pesare 150 kili, essere uomo, completamente pelato, pieno di tatuaggi e con una mazza da baseball in mano.
Vorrei fermarmi, scendere di macchina ed avvicinarmi per vedere se davvero aveva intenzione di mandarmi in c**o o se stava solamente aggiustandosi l'anello invisibile al dito medio.

(29/54)

Thinkerbell's rose (29/54) (all rights reserved)


































Duo


No editing (au natural)

domenica 10 ottobre 2010

Prima dell'inverno (28/54)

Prima dell'inverno (28/54)


































Il colore dei matti

venerdì 8 ottobre 2010

In extremis (27/54)

Reaching (27/54)

e poi

Choosing

Errore

Si ma se addo tutte le colleghe su facebook poi di chi dico male?

martedì 5 ottobre 2010

The thirteenth tale - Diane Setterfield

More about The Thirteenth Tale

Non so che pensare di questo libro, non so ancora se mi sia piaciuto o meno.
Di certo mi è piaciuto il modo di scrivere e soprattutto i pensieri che l'autrice mette in testa alla protagonista. Una protagonista in cui mi riconosco in pieno quando parla del suo amore per i libri, delle ossessioni che ogni tanto ti prendono quando ne leggi uno che ti entra nella pelle, quando i suoi protagonisti rimangono con te per giorni dopo che l'hai finito - a volte per mesi o per anni.
Quando sei fortunata, non ti lasciano mai.
La storia però mi ha un po' deluso; sa molto di Jane Eyre, ha il sapore dei romanzi inglesi dell'ottocento ma senza quella ingenuità e quella sorpresa che li caraterizzano.
Misteri, fantasmi, scambi di persone, sparizioni improvvise; i signori del maniero che stuprano le cameriere ed i frutti del paccato che da adulti tornano ad ossessionare i vecchi.
Non so, non mi ha convinto del tutto.
Però ci sono delle citazioni che non ho potuto far a meno di scrivere....

"For at eight o’clock the world came to an end. It was reading time.
The hours between eight in the evening and one or two in the morning have always been my magic hours. Against the blue candlewick bedspread the white pages of my open book, illuminated by a circle of lamplight, were the gateway to another world."

"I was spellbound. There is something about words. In expert words, manipulated deftly, they take you prisoner. Wind themselves round your limbs like spider silk, and when you are so enthralled you cannot move, they pierce your skin, enter your blood, numb your thoughts. Inside you they work their magic."

lunedì 4 ottobre 2010

C'è polemica

Siamo in 10.
9 donne e 1 uomo.
Di queste 9 donne 2 sono laureate, una sta per farlo.
Secondo voi, chi chiamano "Dottore" e chi "Signorina"?

Sessismo strisciante?
No, strisciante non direi.

domenica 3 ottobre 2010

Fiera di me

E comunque sono fiera di me perchè eri sono entrata da Toys per comprare un regalino per la nipote-melonza-detonsillizzata e non ho preso niente per me, nonostante tutte quelle penne rosa con le piume di struzzo avessero il mio nome scritto sopra -_-

Lista Nera

Al numero 1:
IKEA
Al numero 2:
Kiko Cosmetics
New entry al numero 3:
Decathlon

Motivazione:
"Devo comprare una maglietta a maniche corte, da Decathlon ci sono a 2 auro!"
Andiamo da Decathlon e usciamo con: 1 giacchetto impermeabile color malva, un giacchetto impermeabile imbottito leggero grigio scuro ed un sacco a pelo blu per temperature medie.
E la maglietta?
Torinamo un'altra volta, oggi non me la sento.

sabato 2 ottobre 2010

*sigh*

Guardo i mondiali dipallavolo e mi prende una nostalgia terribile... penso a quanto sarebbe bello giocare ancora...

mercoledì 29 settembre 2010

Non aprire quella porta

ma si vai, entro, tanto mi serve una crema per il viso; compro solo quella,non ho contanti dietro, avrò al massimo 10 euro contando gli spicci, non rischio di spendere troppo e di comprare roba inutile; ah, eccola qua, una bella crema per il viso - azzz... 11,90 un po' di più di quello che pensavo, fammi provare com'è... mhh... buona, non grassa ed ha un profumo buonissimo - ma si la prendo va'... guarda ganzo, hanno anche quella per le mani, quando finisco quella della Aveeno che avevo comprato per l'estate la prendo, costa solo 5,90, praticamente la metà di quello che pago di solito anche se a pensarci bene già stamani il tubetto sembrava vuoto... forse è meglio che la prenda ora, se entro un'altra volta qui dentro faccio una strage, meglio non raddoppiare le tentazioni... uh, guarda, i rossetti costano pochissimo, un affarone... ma da quanto tempo non compro un rossetto? non me lo ricordo neanche più, quindi è troppo, quasi quasi questo lo prendo, color carne, lucido, ideale per la mattina per andare in ufficio, mica mi posso presentare col rossetto rosso, non è che faccio il turno di notte alla stazione... sisi, lo prendo, tanto costa pochissimo. Ora però vado alla cassa a paga... ma perchè tutte quelle ragazze sono ammassate lì, che danno i panini gratis? oohhh guarda, gli smalti! me ne serviva giusto uno, lo voglio scuro, quelli chiari vanno bene d'estate, ora siamo già in autunno, guarda che tempo di m***a, si, uno smalto scuro ci vuole proprio - marrone? blu? viola? - noooooo guarda questo!!! blu scuro con brillantini e riflessi prugna... splendido, quanto costa?!? solo 1,90, imperdibile, metti che domani aumentano i prezzi? metti che è una promozione? in fondo non sono neanche due euro... se non ho i contanti dietro pazienza, sacrifico il bancomat, per 25 euro sono sempre la solita cretina - direbbe mia nonna - e poi domani è giovedì, c'è il superenalotto, magari vinco.....

domenica 26 settembre 2010

Lunedì Potter

Ha democraticamente deciso che, per festeggiare l'uscita della prima parte di Harry Potter e i Doni della Morte a metà novembre, in questa casa ogni lunedì verrà trasmesso su DVD un film della saga. Si parte domani con La Pietra Filosofale.
Se avanza qualche lunedì saranno rivisti i film già visti in lingua originale.
Chi non è daccordo verrà fustigato in sala mensa.

Acrobata in erba (26/54)

(All rights reserved)

Happy Birthday Reader gone Wild(e)

Ridi e scherza questo blog ha un anno.

giovedì 23 settembre 2010

Punti Paradiso a Go Go

Faccio favori a chi neanche mi vorrebbe salutare perchè sono buona.
E lo faccio anche se so che a parti invertite tale soggetto si girerebbe dall'altra parte.

mercoledì 22 settembre 2010

Ma chi ti ha chiesto un c@@@o

Egli: E' tua 'sta foto?
Io: Sì.
Egli: Un' mi dice nulla!
Io: Sono i video che hanno l'audio (alzo le spalle e sorrido) ...

Egli: Usi photoshop?
Io: Sì, certo.
Egli: (sdegnato) Io mai usata certa roba!
Io: Si vede (alzo le spalle e sorrido) ...

Fotocamera in acido (25/54)

Duomo di Siena



Penzola

Home Truths - Freya North

More about Home Truths

Dico la verità, ho temuto fino in fondo! in genere la North mette alla fine di un libro la mazzata finale, dopo averti fatto piangere e stare in ansia tutto il tempo: coppiette in apparenza perfette dove però lei se la fa coi ragazzini, lui è alcolizzato, il figlio si droga e il gatto tenta di farsi il cane.... e poi in fondo qualcuno muore! qui no però..... problemi di coppie ma poi per fortuna c'è speranza!
Non arriva ai fasti di Secrets, ma neanche alla devastazione di Love rules.
Una via di mezzo dicaimo, nè buono nè cattivo...

lunedì 20 settembre 2010

Psicologia della Lavastoviglie

Essendo nuova di questo elettrodomestico mi chiedo:
che vuol dire quando il carrello sopra (bicchieri, tazze,  mugs e tazzine da caffè) si riempie subito, mentre quello del piano di sotto (pentole e piatti) rimane sempre vuoto, tranne che per il cestino delle posate - sezione cucchiaini?

E' una cosa grave, dottore?

giovedì 16 settembre 2010

Dancing Dandelion (24/54)

Dancing Dandelion (24/54) (all rights reserved)

Stretching Dandelion

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails