mercoledì 6 gennaio 2010

Divine Misdemeanors - Laurell K. Hamilton

More about Divine Misdemeanors


Lo dico? Lo dico: questo libro mi ha preso talmente tanto che per finirlo ho dovuto saltare le pagine; tanto non succedeva comunque niente.
Marry somigliasempre di più ad Anita Blake, e non lo intendo come un complimento.
Quello che mi stupisce sempre delle protagoniste femminili della Hamilton è quanto siano lente (per non dire di peggio): capissero mai una cosa al volo, oh! tutte le volte devono farsi spiegare le stesse cose più e più volte e con parole sempre diverse perchè proprio non c'arrivano!
Il libro fa c****e.

1 commento:

  1. Vero!
    E' una cosa che ho notato anch'io, soprattutto nell'ultimo che ho letto.
    parlano, parlano, parlano ...20 pagine per un unico concetto spiegato in 10 modi diversi...oppure pieno di congetture infondate..

    vabbè..però continuerò a leggerli lo stesso...

    RispondiElimina

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails