martedì 26 gennaio 2010

La svolta

Stai leggendo un libro, mettiamo un giallo, carino, scritto bene, scorre veloce, ma non ha niente di che.
Poi:
He was reckless and self-destructive, but as odd as it sounds, I knew if I'd had a brother, I'd have wanted him to be exactly like Jimmy Tate, not for his conduct and the dubious underlying morality, but because of his loyalty and his passionate commitment to survival. We live in a society piously concerned about the rights of criminals when their victims' lives have been trashed without any consideration of the price in pain and suffering. With Jimmy Tate in charge, believe me, justice was served. There simply wasn't much attention paid to the technicalities involved. H is for Homicide - Sue Grafton

Poi arriva un personaggio così e all'improvviso vuoi leggere di lui, vuoi che appaia ancora, vuoi dettagli sulla sua vita, vuoi sapere.
E il libro prende il volo.
Perchè? mi chiedo.
Perchè il personaggio è intrigante, intrinsecamente buono ma non fesso, autodistruttivo ma bellissimo, intento a servire la Giustizia, ma matto come un cavallo e con la passione per le donne e i soldi facili.
Ecco come si fa a farmi venire la voglia di divorare un libro.

Nessun commento:

Posta un commento

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails