giovedì 11 marzo 2010

Senza Parole (come le vigniette della settimana enigmistica, non la canzone di Vasco)

A volte uno vorrebbe dire tante cose ma non ne ha la capacità e poi sempre uno legge una cosa e dice ecco: volevo dire questo.

6 commenti:

  1. Ecco, volevo dire questo! anche io!
    (vabbe', c'è un motivo se Michele Serra scrive su Repubblica e io al massimo scrivo dietro gli scontrini del supermercato...).
    che amarezza, che stanchezza.

    RispondiElimina
  2. non è vero... scriviamo anche su sfigatissimi blog che leggiamo solo noi! XD

    RispondiElimina
  3. AAAHHH!!! Non vedo la foto!!!

    RispondiElimina
  4. a proposito di sfigatissimi blog (tipo il mio), mi sono risvegliata dal coma anti-pc e ho scoperto che c'è la nuova versione di blogger, draft-blogger, che ha qualche funzione in più. me la devo ancora studiare per benino ma tu intanto dalle un'occhiata.

    RispondiElimina
  5. cioè scusa... ho appena imparato... e poi dove le vedi 'ste cose?!

    RispondiElimina
  6. O_o è successo solo stamattina e già non mi ricordo più come l'ho scoperto. Ah, ecco, cercavo su google le istruzioni per mettere la didascalia (si può fare con il draft).

    RispondiElimina

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails