lunedì 31 maggio 2010

Cambiamenti

Si dice arrivino sempre a gruppi di 3; per ora ne sono arrivati due.
A parte il cambio casa, stamani ho preso il coraggio a 4 mani, un bel respiro e sono andata nell'ufficio della capa.
Sono stata breve e concisa: "Ho deciso di licenziarmi".
Niente drammi, niente domande.
Niente di niente.
Quasi se lo aspettasse.
Quasi qualcunao l'avesse avvisata, avvertita, accennato alla possibilità.
Non un "Parliamone" o "Ma perchè?".
Ok.
Per me va bene.
Da domani partono i trenta giorni di passione, nei quali, già so, che verrò screditata, rimproverata, guardata male, ignorata o additata di tutti i mali del mondo.
Pazienza.
Lo volevo fare e l'ho fatto.
Non ne potevo più di far notte a scaldare la sedia per due lire al mese.
Ho una laurea, per Dio; anni di esperienza alle spalle.
Quello che sarà di me non lo so; ci sono possibilità all'orizzonte, alcune concrete altre meno.
Ma chissenefrega.
Adesso o mai più.
Finchè almeno non vinco al superenalotto.
Bisognerebbe giocarci però.
Per vincere.

9 commenti:

  1. Anch'io spero di vincere all'enalotto senza giorcarci.
    Comunque, in realtà tutto quello che so di te è quello che scrivi sul blog, quindi le mie opinioni valgono quello valgono... Ma posso dirti che, secondo me, hai fatto bene. L'importante è essere in pace con se stessi, fare quello che ti fa stare bene e sentire realizzata, no matter what. Certo non è facile, ma pensare alla propria serenità è essenziale. In bocca al lupo per tutto socia!

    RispondiElimina
  2. Spazio al nuovo....
    Sei troppo sveglia e in gamba per non riuscire in quello che credi!
    Lallachetorna

    RispondiElimina
  3. @darthtess: ecco, no metter what. Grazie per il sostegno!
    @lallachetorna: ... sei tornata! XD grazie anche a te!

    RispondiElimina
  4. Mi associo a Darthtess, parole sante.

    Qualche anno fa ho fatto più o meno la stessa cosa (più o meno, perchè non mi sono licenziata ma ho rinunciato per sempre a fare quel lavoro): ho avuto gli incubi per un anno, i sensi di colpa, timori e trallallero trallallà. Solo dopo mi sono resa conto che in realtà quelle erano solo scorie che stavo ancora smaltendo, che ancora non uscivo dal fosso profondo e melmoso in cui mi aveva buttato quell'ambiente che "manco a li cani".
    Se tornassi indietro farei la stessa rinuncia altre mille volte. Oddio, se potessi tornare indietro non inizierei proprio per niente (e mi segnerei prima i numeri vincenti del Superenalotto).XD

    Non è che si riesce sempre a fare il lavoro dei propri sogni, ma questo non vuol dire che bisogna stare attaccati al palo a farsi rodere il fegato ogni santo giorno. Arriva lo stipendio, si, ma ci si rovina la vita. Quindi brava, brava, brava. Non era facile, ci è voluto del coraggio, ma certe scelte vengono premiate.

    RispondiElimina
  5. Hai fatto strabene!!! Anzi, se potessi anche infondermi un po' del tuo coraggio, lo farei anch'io...
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  6. grazie grazie grazie! del sostegno e delle belle parole!
    @germana: hai ragione, magari non troverò il lavoro dei miei sogni ma almeno mi sono tolta da un posto che mi fracassava davvero i santissimi, con gente (una) che la mattina mentre scrivevo al pc mi chiedeva "L'hai acceso il computer?".... ma che pensi che stia facendo, le s**he alla tastiera? (pardon my french). ho detto basta.
    @elizabeth: ogni situazione è diversa, ma da quello che scrivi sempre, mi pare abbastanza difficile anche la tua; ricorda solo che chiusa una porta si apre un portone e che le occasioni arrivano ma solo se le crei; il primo passo è liberarsi dalla zavorra...... ;)

    RispondiElimina
  7. BRAVISSIMA!!! Dal poco che filtra di te da questo blog credo che tu abbia la stoffa per riuscire senza scendere a compromessi. E se anche non fosse il lavoro dei sogni, certe volte un ambiente sereno in cui passare le 8ore (quando va bene) vale anche di più! Questo nel mio caso è l'unico motivo per cui continuo su questa strada. Fare l'avvocato non è il mio sogno, ma sto in uno studio in cui mi trovo talmente bene umanamente che mollare mi sembra una pazzia...
    Fai vedere quello che vali: fai una strage!!! ;-)

    RispondiElimina
  8. Mi piace il tuo coraggio! Mi unisco anche io al coro, vedrai che starai sicuramente meglio. E con un'esperienza come la tua alle spalle gli errori che farai saranno sicuramente differenti da quelli che hai fatto fin'ora. E la differenza a volte è vita! Te lo dice una che è legata mani e piedi a una pubblica amministrazione che di umano ormai non ha più niente. E non posso permettermi una scelta come la tua (inviiidia...). Però cerco di limitare il danno e soprattutto la prendo a ridere, cosa che fino a qualche mese fa mi sembrava impossibile! Dài che siamo tutti con te!!!

    RispondiElimina
  9. Wow!
    Brava!
    ....vorrei tanto farlo anch'io...ma mi sento legata e in colpa...
    uff

    RispondiElimina

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails