domenica 27 febbraio 2011

More about Treachery in Death


Un bel libro; un caso intrigante e doloroso dal punto di vista della lealtà fra colleghi; mi è piaciuto molto il salto in avanti che ha fatto la carriera di Peabody, si è in qualche modo affrancata da Eve, chiudendo un caso da sola e trovando una prova schiacciante per l'altro.
Ci sono un paio di cose che a mio parere sono forzate (e senza motivo), tipo - per esempio - la litigata ad inizio libro che proprio non mi è chiara; non c'è un vero e proprio motivo, più un pretesto, ma non ho capito a che fine.
Però il caso è interessante ed il libro si legge bene, anche se dal punto di vista personale dei personaggi (se si esclude la liason fra Webster e ... ) non c'è nessuna novità e nessun passo in avanti.
Quattro palle.

Nessun commento:

Posta un commento

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails