giovedì 11 agosto 2011

The Hunger Games - Suzanne Collins

More about The Hunger Games

Arrivo dopo la musica, lo so.
E' un successo mondiale - è stato tradotto in Italia - l'anno prossimo uscirà il film.
Quindi non è esattamente una primizia, ma l'ho letto lo stesso.
E' uno di quei libri simil-fantascentifici per giovani adulti (una volta si diceva per ragazzi, ma forse non è più politically correct oppure i ragazzi non esistono più - mah) che catturano anche i più - ehm - grandicelli.
E' avvincente ed appassionante, ma anche violento e inquietante.
Siamo negli Stati Uniti, in un futuro non molto lontano; dopo una rivoluzione non ben definita, the Capitol (una specie di super autorità di cui si parla ma che non compare mai) ha diviso il territorio in 13 distretti, ognuno con un proprio compito da portare a termine per il bene della collettività.
Per ricordare gli errori della rivoluzione (e punire i sopravvissuti in maniera subdola), ogni anno un ragazzo ed una ragazza tra i 12 ed i 18 anni vengono scelti da ogni distretto per partecipare agli Hunger Games - un incrocio tra Grande Fratello e Isola dei Famosi - dove i partecipanti devono uccidersi l'un l'altro - davanti alle telecamere. Chi rimane vivo torna a casa con fama e soldi per arricchire non solo sè stesso, ma anche il proprio distretto.

(Questo è l'incipit, non ho svelato niente, si può leggere anche nel risvolto di copertina)

La scrittura è scorrevole, i personaggi sono credibili ed è facilissimo immedesimarsi nella protagonista.
E' il primo capitolo di una trilogia; speriamo che gli altri due siano all'altezza del primo.

4 palle su 5 - da leggere prima che esca il film.

Nessun commento:

Posta un commento

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails