venerdì 16 settembre 2011

New York to Dallas - J.D. Robb (An In death Novel)

More about New York to Dallas

ATTENZIONE SPOILER!

Allora: innanzitutto, stavolta vorrei partire dal voto.
Sono 4 palle su 5 da giustificare così: il caso in sè, il giallo, in realtà sarebbe da 3 palle (ad essere generosi); mi sembra che dal punto di vista del crime vero e proprio, abbiamo esplorato tutti i tipi di omicidio e tutti i tipi di assassino.
Questo caso avrebbe dovuto essere emotivamente molto più coinvolgente, sia per il tipo di vittime che per il tipo di reato. Invece sono stata tutto il libro a pensare ad altro, a quello che poteva succedere ad Eve, a quello che poteva ricordare ecc...
Da quest'ultimo punto è arrivata la palla in più: c'è molto di personale di Eve Dallas in questo libro - ed è piacevole e come sempre ci soddisfa vedere e leggere dentro uno (anzi, due) dei nostri personaggi preferiti. Ancora una volta però il contatto emotivamente profondo non c'è stato: ci sono state delle scene molto belle, ci sono delle foto che mi sono rimaste in mente e che rimarranno a lungo nella storia della serie, ma avrebbero dovuto scavare un solco nell'emotività del lettore - che non hanno scavato.
Mi è sembrato a tratti che la Roberts scrivesse cose che il lettore vuole leggere, senza domandarsi nè l'opportunità nè la credibilità di quello che scriveva.
Il ritrovamento della mamma perduta da 30 anni, Eve che la riconosce subito anche se l'ultima volta l'ha vista a 4 anni (e la mamma ne aveva poco più di venti) - non ci sta. E' invenzione pure e semplice, veramente troppo in là, anche per un romanzo urban fantasy che di inventato ha tutto.
E il finale: Roarke che capisce all'improvviso che l'assassino è andato a cercare Eve in hotel perchè potrebbe aver triangolato ed intercettato la chiamata ecc.... francamente è ridicolo. Il finale avrebbe potuto essere rocambolesco e incalzante anche con un escamotàge più plausibile.
Nonostante ciò le quattro palle sono state assegnate, perchè rimangono due dei miei personaggi preferiti - ed alcune frasi sono da scrivere nel diario.

Nessun commento:

Posta un commento

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails