domenica 15 luglio 2012

Amsterdam/2

Che è bellissima l'ho già detto, non  mi ripeterò. E' una città piena di giovani, dà l'impressione di essere in costante movimento, bellissimi i musei ma soprattutto belle le strade. Amsterdam è, come Londra, una di quelle città da vivere passeggiando, vagando senza meta tra le sue mille stradine e gli oltre duemila ponti. Ci sono piste ciclabili ovunque, si può andare da una città ad un'altra in bicicletta. Ovviamente non  hanno una salita ed una discesa a pagarle oro, quindi è anche più facile. Le case sono per la maggior parte pendenti, essendo costruite su palafitte (solidificate anni dopo), una pende in avanti e una indietro, dando l'impressione di trovvarsi un po' in un luogo per bambini.
Tanti hanno una barchetta che usano per andare in giro o per fare gli aperitivi con gli amici. Tanti le barche le hanno trasformate nelle famose house-boat e ci vivono dentro.
Tutti parlano perfettamente inglese, e quando dico tutti, intendo tutti. Dai bambini delle elementari allo spazino, alla commessa al cameriere sessantenne. Uno spettacolo.
Di sera - cenano molto presto come in tutto il nord europa - dopo mangiato aprono le porte di casa e se ne stanno a sorseggiare thè o caffè con gli amici sulla soglia, appoggiati alla porta o seduti su una sedia, conun libro in grmbo ed una tazza fumante in mano.
Una cosa che mi ha stupito è che gli olandesi non raccolgono le cacche dei cani. Quando li portano a passeggio per strada, se l'amico ha un bisogno impellente, lo lasciano fare e poi proseguono senza pensieri. Ci pensa la macchinetta che lava le strade la mattina dopo a ripulire. Mi è sembrata una cosa molto strana, ma paese che vai....
La mattina dei giorni lavorativi, se capita di uscire prima delle nove, ci si trova davanti a fiumi di biciclette che come razzi attraversano le piste ciclabili, non danno la precedenza a nessuno, scampanellano con rabbia per avere la via libera e proseguono. Se capita di prendere una bicicletta e di passeggiare tranquillamente per guardarsi intorno, superano come avessero una moto sotto il sedere. Pedalano come matti, dai ventenni agli ottantenni, non c'è verso di stargli dietro. Amsterdam

2 commenti:

  1. Ci andai prevenuta, con in mente prostitute e spinelli. Invece ho trovato una città vivibile, colorata, vibrante, cosmopolita, rilassante e verde. L'ho proprio adorata!

    RispondiElimina

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails