giovedì 6 settembre 2012

Cinquanta sfumature di confusione

Avendo letto il libro dell'anno in tempi non sospetti, ovvero prima della traduzione in italiano e prima di tutta la pubblicità che gli è stata fatta, sento che si deve fare un po' di chiarezza.
E' già la seconda mattina di fila che accendo la radio e ne parlano e sento dire cose tipo "io non l'ho letto, ma..." "mi hanno detto che..." e giù sondaggi ed interviste di gente che lo esalta o lo stronca.
Facciamo un po' di chiarezza: Fifly shades of gray nasce come una fanfiction di Twilight, cioè un racconto, in questo caso molto lungo, scritto da una fan (non una scrittrice) e che ha per protagonisti gli stessi del libro che si ammira tanto (in questo caso quindi erano Bella ed Edward).
Quindi non è scritto da un professionista, non ha un soggetto originale, non è revisionato da un editor.
Attraverso il passaparola delle lettrici è stato notato da una piccola casa editrice australiana che ha pubblicato l'ebook. Dopo UN MILIONE di copie vendute del file, le grandi case editrici si sono decise ad acquistare i diritti e stampare il cartaceo.
Quindi: cosa ci si aspetta quando si legge la triologia di Fifty shades of Grey? Se ci si aspetta un grande libro, grande letteratura, un argomento scabroso trattato in maniera originale o quanto meno diversa, ecco, il libro non lo si dovrebbe comprare. Dal punto di vista letterario, della scrittura, è abbastanza ridicolo (io ho letto l'originale, non so della traduzione italiana); è pieno di ripetizioni, Ana che arrosisce almeno 180 volte a libro, Christian che la rimprovera di mordersi il labbro inferiore almeno 300 volte (a libro). Il linguaggio è povero, l'argomento principe, il tabù del sesso tra Dominatore è Sottomessa è affrontato in maniera adolescenziale - francamente il Marchese De Sade 250 anni fa aveva fatto di meglio. E non regalava macchine alle sue sottomesse.
Se invece ci si aspetta un libro leggero, estivo, senza tante pretese, se ci si aspetta il divertimento (non nel senso della risata, anche se a volte ci scappa anche quella - involontaria, eh) ed una storia d'amore condita con sesso senza tante cerimonie, allora è il libro per noi. Se i personaggi ci piacciono talmente finti da essere perfetti, o talmente perfetti da essere finti, se vogliamo una storia che ci faccia sognare ad occhi aperti, se ci piacciono i racconti con il lieto fine assicurato, allora si va sul sicuro. E' un Harmony un po' spinto, adolescenziale e scritto da una signora che per sua stessa ammissione, scrittrice non è (e si sente).

Tutto il resto, polemiche e scandali vari, lasciamoli ad argomenti più seri.
Resta il fatto che la Signora James pare (pare) che abbia superato anche Harry Potter nelle vendite - e anche se mi sembra molto strano, se lo dicono sarà così.

Nessun commento:

Posta un commento

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails