mercoledì 7 agosto 2013

Il turismo di massa

Confesso che prima della partenza lo avevo messo come tappa solo perchè "non si può andar lì e non vederlo".
Mi aspettavo che non mi piacesse, quasi lo speravo, per dimostrare a me stessa che non sono una turista ma una viaggiatrice, che mi piacciono le cose inusuali, non quelle che piacciono a tutti.
E invece Mont St. Michel mi ha fatto una gran pernacchia, a me e al mio snobismo radical chic.
Perchè davvero è spettacolare e davvero vale la pena di vederlo.
Perchè da lontano ha un fascino pazzesco, crea un paesaggio unico al mondo - e non ho neanche visto la marea che arriva con la velocità di un cavallo al galoppo. No, dentro non ha lo stesso fascino, anzi, è pieno di negozietti di souvenir e ristoranti ultracari ma da quattro soldi - che lo sminuiscono e basta.
Ma da lontano.... toglie il fiato.


A good choice Street to... Sunset on the Abbay St. Sunset Like a miracle Sunset from the Abbay Old Street

2 commenti:

  1. Ma dai :) gli hai fatto fotografie in diverse ore del giorno, con diverse condizioni di luce... un po' come Monet con la cattedrale di Rouen (ovviamente lui con con pennello e tavolozza).
    Ricordo nitidamente la sensazione provata la prima volta che lo vidi, il Mont Saint-Michel, estate 2002... Avevamo il b&b nei pressi di Pontorson, e ci siamo diretti verso il monte dopo cena. Essendo agosto c'erano le aperture in notturna, e si poteva ancora arrivare con la macchina sin davanti all'isolotto. Già da terra, l'immagine dell'isola con l'abbazia illuminata toglieva davvero il fiato, come dici tu. Abbiamo fatto la nostra visita soltanto nelle stradine, senza entrare nella Merveille, e ricordo che all'uscita ci siamo dovuti togliere le scarpe perché l'acqua si era già alzata, davanti al portone basso (non c'era la passerella che hanno messo adesso). Poi il giorno successivo ci siamo tornati con calma e abbiamo visitato tutto quanto per benino.
    L'anno scorso ci sono tornata, come sai, e ammetto che mi ha colpito un po' meno della prima volta. E' sempre un posto magico, ma il primo impatto è davvero qualcosa di unico e irripetibile. Quello che non mi è piaciuto per nulla è la fiumana di persone/turisti che popolano il borgo durante il giorno: la stradina centrale è pullulante di individui in movimento. Dal tardo pomeriggio per fortuna la quantità di visitatori si dirada un po' (lo so perché noi siamo rimaste fin verso le 21.00 perché volevamo osservare il ciclo completo della marea che stava risalendo... e anche stavolta mi son beccata l'acqua alta all'uscita, ormai è un must ;)

    RispondiElimina
  2. In realtà ci siamo arrivati la sera tardi e, essendo i tramonti lunghissimi, ho fatto in tempo a beccarlo sia con la luce che di notte. Poi la mattina, visto che anche il nostro albergo aveva la vista sulla baia, l'ho ribeccato da lontano in pieno sole. E la terza volta gli siamo passati lontano, andando a Granville, ma si aveva una bellissima vista sulla baia!

    RispondiElimina

Si pregano i Signori Commentatori di firmarsi sempre, di inserire il link al proprio sito (se c'è) e di evitare offese inutili (e anche quelle utili). Grazie.

(Please sign your comments, thanks)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails