giovedì 30 luglio 2015

Since you've been gone - Morgan Matson

Più riguardo a Since You've Been Gone Emily ha trovato in Sloane l'amica perfetta, che l'ha aiutata a uscire dal suo guscio, facendole superare la timidezza che l'ha sempre tenuta ai margini della vita sociale della scuola.
Proprio all'alba di quella che avrebbe dovuto essere la loro "migliore estate di sempre", Sloane però scompare misteriosamente, lasciando dietro di sè solo una lista di cose che Emily dovrà fare da sola, senza Sloane a supportarla.
Quella che inizia per Emily come una difficile scalata, si trasformerà davvero in un'estate indimenticabile, piena di pietre miliari.
E' chiaramente un libro per adolescenti, ma è uno young adult decisamente diverso dal solito. All'inizio è poco credibile, le cose che Emily non fa per timidezza a dir poco irreali e dopo un po' diventa anche irritante.
Man mano che la trama si sviluppa però anche il personaggio si apre e diventa più vero, complesso e credibile fino a diventare umano, con una bella sorpresa finale.
Quattro palle, da leggere.

domenica 19 luglio 2015

To Kill a Mockingbird - Harper Lee


(in italiano: Il buio oltre la siepe)


Più riguardo a To Kill a Mockingbird
Tanti tanti anni fa c'era una bambina che, durante le vacanze, annoiata dalle lunghe ore pomeridiane chiusa in casa per il troppo caldo, prese in mano un libro che il fratello maggiore aveva il compito di leggere per la scuola.
Quel libro, letto in quella caldissma estate ascoltando in sottofondo l'album "Off the wall" di Michale Jackson che girava su vinile (ebbene sì erano gli anni '80!) nello stereo della sua cameretta, fece scoppiare l'amore tra la bambina e i libri.

La bambina, diventata oramai una donna, vagabondando un giorno per le adorate librerie di Londra, vide il libro che aveva letto decenni prima, in edizione speciale per la celebrazione dei 50 anni dalla sua prima pubblicazione e non potè resistere a comprarlo in lingua originale. 


Tutta questa pappardella per spiegare che Il buio oltre la siepe è per me un libro speciale; è il libro che mi ha fatto scoprire la lettura, una cosa che mi accompagnerà per la vita.

Se non lo avete mai letto, fatelo. E' un libro per ragazzi, ma ha talmente tanto da insegnare agli adulti!

Siamo in un piccolo paesino del sud degli Stati Uniti, negli anni '30, in un'estate in cui i figli dell'avvocato Atticus Flinch, vedovo illuminato e padre sui generis per quel tempo, vedranno i loro concittadini trasformarsi davanti ai loro occhi.
Il padre viene scelto per difendere un uomo di colore accusato da una ragazza bianca, che vive in una baracca insieme al padre violento e ai sette fratelli al margine della zona della città riservata ai neri, di averla stuprata e picchiata.
Atticus Finch accetta il caso sapendo che è perso, che il peso della parola falsa di un bianco vale più della verità detta da un nero, ma lo fa sperando che i figli imparino qualcosa di importante.
I figli impareranno tanto da questo evento che arriverà a toccarli molto da vicino, minacciando la loro stessa vita, così come impareranno tanto anche gli abitanti d Maycomb, Alabama.

E' un libro bellissimo, se non lo avete mai letto fatelo, perchè non può davvero mancare nella libreria di un bibliofilo.

Harper Lee, che è ancora viva, era la migliore amica di Truman Capote, lo accompagnò durante i viaggi per scrivere il libro "A sangue freddo" e, dopo aver scritto "Il buio oltre la siepe", giurò che non avrebbe scritto mai altro in vita sua.

Gira però voce che stia per uscire un suo nuovo romanzo, speriamo bene!

p.s. dal libro fu tratto un bellissimo film, che valse a Gregory Pech il premio Oscar come miglior attore. 

martedì 7 luglio 2015

The New Yorkers - Cathleen Schine

Più riguardo a The New Yorkers Ho comprato questo libro all'ultimo tuffo, al JFK Airport di New York, prima di imbarcarmi sul volo che mi avrebbe riportato a casa.
Ho letto brevemente la trama e speravo che, una volta ritornata alla realtà dopo aver vissuto dieci giorni da sogno, mi avrebbe ricordato le strade di Central Park e del River East Side.
Il fatto che avessi adorato La lettera d'amore della stessa autrice (che rimane uno dei miei libri preferiti), non mi ha fatto esitare un attimo a spendere gli ultimi dollari.
Putroppo, si sono rivelati mal spesi.
Non capisco proprio come si faccia a scrivere un libro meraviglioso, e dopo il nulla.
 I personaggi sonno scialbi, privi di carattere, privi di lati interessanti e la storia, francamente, non esiste.
Non ci sono delle belle descrizioni che ricordino la Grande Mela e ho davvero fatto fatica a finirlo.
Un grande peccato.
Due palle perchè mi piace la copertina. 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails